QS ASSISTE LE IMPRESE NELLA RIPARTENZA

on . Postato in News

 

Alla luce del nuovo contesto emergenza e post emergenza COVID19, le organizzazioni si stanno focalizzando sul riavvio delle loro attività sentendo il bisogno di dare garanzie ai propri dipendenti e al tempo stesso di tutelare il business da eventuali problematiche (interruzioni della produzione e/o servizio/sfiducia dei fornitori/dei clienti/della comunità), pertanto QS QUALITY SERVICES LTD ha implementato un insieme di verifiche di terza parte in remoto e/o sul campo relative alla CONFORMITÀ dei provvedimenti messi in atto per la salute e la sicurezza negli ambienti di lavoro . Implementare le norme, protocolli e linee guida applicabili ed un codice comportamentale nelle aziende e negli uffici, come strumento di gestione del rischio, gioverà non solo alla salute e sicurezza dei lavoratori e alla relativa responsabilità del datore di lavoro, ma anche a tutte le parti interessate che potrebbero entrare direttamente o indirettamente in contatto con la stessa organizzazione.

 

A seguito della valutazione sarà rilasciato un RAPPORTO DI CONFORMITÀ che potrà essere utilizzato per far fronte alle innumerevoli richieste di garanzia provenienti da tutte le Parti Interessate, nonché potrà far emergere eventuali lacune che potrebbero metter a rischio l’organizzazione (modalità di accesso fornitori esterni, rischio biologico, cyber security per lo smart working, policy, procedure di pulizia e manutenzione impianti, ecc.).

 

Infine, si procederà con l’emissione di un ATTESTATO “HEALTH CONFORMITY” utilizzabile per dimostrare il rispetto dei requisiti e dei protocolli nonché il massimo impegno da parte dell’azienda.

 

 

 

ITER DI CONFORMITA’

 

Il servizio potrà essere erogato in due modalità diverse, in base alle necessità del cliente ed alla complessità e dei rischi dell’organizzazione richiedente:

 

 

 

STAGE 1 Verifica documentale: viene condotta la verifica della documentazione prodotta dal cliente (Piano di Prevenzione, procedure, DVR, protocolli, ecc…). A seguito del positivo esito della verifica si procede con la attestazione della conformità documentale.

 

 

 

STAGE 2 Verifica on-site e/o remoto: dopo il controllo della documentazione prodotta dal cliente, si può procedere con un audit on-site, per la verifica in loco della corretta applicazione dei protocolli oppure in remoto fornendo precise evidenze (es. videoconferenza).

 

 

 

Al termine dei due stage di controllo, verrà rilasciato un RAPPORTO DI CONFORMITÀ, con le eventuali azioni da attuare per colmare le lacune evidenziate dalla verifica documentale e/o dall’audit on-site/remoto.

 

L’ATTESTATO FINALE verrà rilasciato quando l’organizzazione avrà risolto le eventuali carenze emerse e risulterà conforme.

 

 

 

L’attestazione di conformità avrà durata di un anno al termine del quale si potrà decidere se rinnovarla e dimostrare il mantenimento dei requisiti di conformità.

 

 

 

Coloro che fossero interessati potranno contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ottenere informazioni dettagliate su modalità di svolgimento, tempistiche e costi.

 

Piano di prevenzione emergenza sanitaria COVID-19

on . Postato in News

QS Quality Services Ltd, nello spirito di tutelare la salute dei propri dipendenti e collaboratori, nonché dei propri clienti e nell’interesse pubblico generale, intende garantire una continuità operativa dei servizi svolti adottando un piano di azione per la prevenzione ed il contenimento del contagio da COVID-19.
In ottemperanza alle disposizioni comunicate dalle autorità competenti, QS Quality services:

  • ha avviato la procedura di smart working per tutti i propri uffici, garantendo la disponibilità del personale per via telematica
  • ha previsto l’interruzione delle trasferte internazionali e nazionali e loro conversione in meeting da remoto con l’unica eccezione di quelle indispensabili per garantire la continuità operativa aziendale;
  • applicando le linee guida del documento IAF ID 3:2011 “Gestione di eventi o circostanze straordinari che interessano Enti di Accreditamento, Enti di Certificazione e organizzazioni certificate”, le attività di audit e di ispezione previste per i prossimi mesi, fino a diversa comunicazione dall’autorità pubblica, potranno essere posticipate in caso di indisponibilità lavorativa dell’azienda oppure saranno svolte in modalità off-site, quindi da remoto, in conformità al documento IAF MD 04:2018, avvalendosi della tecnologia ICT (email, chiamate, skype call, whatsapp etc).
    L’audit da remoto viene concordato insieme dall’ente di certificazione, di concerto con il gruppo di audit e il cliente, stabilendo tempi e modi per il suo svolgimento. Per effettuare audit da remoto è necessario l’impiego di adeguate tecnologie digitali, che permettano di connettere auditor e azienda da lontano senza problemi, in modo facile e immediato per tutti i soggetti coinvolti. Sono diversi i benefici di un audit da remoto, in prima istanza la possibilità di mantenere la certificazione e di assicurare quindi la continuità operativa anche in situazione di emergenza. L’utilizzo di tecnologie digitali permette un’archiviazione elettronica più sicura e veloce delle evidenze oggettive. A questo fine QS ha stabilito un’apposita istruzione per le modalità e gestione degli audit in remoto.
  • Le aziende disponibili a svolgere l’audit on-site, dovranno preventivamente dimostrare di poter svolgere l’audit secondo le misure di prevenzione e contenimento da contagio così come previsto dalle autorità competenti.


Per ulteriori informazioni, ricordiamo i nostri Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

link utili:
https://www.iaf.nu/upFiles/IAFID32011_Management_of_Extraordinary_Events_or_Circumstances.pdf
https://www.iaf.nu/upFiles/IAF%20MD4%20Issue%202%2003072018.pdf

Migrazione dalla norma ISO 22000:2005 alla nuova norma ISO 22000:2018

on . Postato in News

Lo sviluppo della nuova edizione ISO 22000 ricalca il nuovo quadro di riferimento comune ISO per le norme relative ai sistemi di gestione, che comprende una struttura di alto livello (High Level Structure) unificata, nonché testi e terminologia comuni per assicurare allineamento e compatibilità di integrazione con altre norme ISO (es. ISO 9001); sono stati inoltre inseriti dei nuovi requisiti specifici per la gestione della sicurezza alimentare che potrebbero richiedere alcune modifiche del Sistema di Gestione dell’organizzazione. L'obiettivo della ISO 22000 è armonizzare i requisiti per la gestione della sicurezza alimentare a livello globale.

Al fine di adeguarsi alla migrazione del nuovo standard, raccomandiamo all'organizzazione:
- (se applicabile) di risolvere eventuali rilievi / non conformità per la norma ISO 22000:2005 rilasciati durante la precedente verifica da QS o da altro OdC, per permettere la migrazione alla ISO 22000:2018
- di approfondire il contenuto ed i requisiti della nuova norma
- di effettuare un’analisi della norma in questione per identificare i gap organizzativi rispetto ai nuovi requisiti.
- di sviluppare un piano di migrazione per implementare i nuovi requisiti o applicare direttamente le modifiche al sistema.
formare tutte le parti interessate che hanno impatto sull'efficacia del SG della Sicurezza Alimentare affinché soddisfino requisiti di competenza previsti.
- di concordare con QS un piano di migrazione in conformità col nuovo standard.

TEMPI DI MIGRAZIONE
Il nuovo standard ISO 22000:2018 è stato pubblicato il 18 giugno 2018 e per l'entrata in vigore di tale norma, l‘IAF (International Accreditation Forum) ha stabilito un periodo transitorio di 3 anni dalla loro pubblicazione.
In base a tali documenti, le certificazioni rilasciate in conformità alla ISO 22000:2005, emesse dopo la pubblicazione del nuovo standard, perderanno automaticamente la loro validità dopo tre anni a partire da tale data.
Questo significa che la validità dei certificati emessi in conformità alla norma ISO 22000:2005 terminerà sempre in data 17 giugno 2021, a prescindere dall'effettiva data di scadenza eventualmente posteriore. L’adozione della nuova norma e la relativa verifica dell’effettiva implementazione del sistema deve dunque essere eseguita entro e non oltre 3 anni dopo la pubblicazione della norma ISO 22000:2018.

Per una migliore ottimizzazione di tempi e costi, invitiamo i clienti QS ad effettuare la verifica di migrazione durante la verifica di ricertificazione o durante una verifica di sorveglianza annuale come da pianificazione del proprio ciclo di certificazione.   Si renderà necessario un tempo aggiuntivo per avere certezza che tutte le attività siano coperte sia a fronte della norma esistente che della nuova.

L'organizzazione può anche richiedere a QS di effettuare un pre-audit al fine di valutare la corretta implementazione dei nuovi requisiti o individuare gli aspetti da migliorare in relazione alla norma.
In ogni caso, per la certificazione in conformità del nuovo standard, sarà necessaria la stipula di un nuovo contratto per le nuove aziende o l’aggiornamento del contratto già in essere per le aziende in fase di sorveglianza, con l’incremento della durata audit del tempo di audit per la transizione, da sommare al tempo di audit già previsto per la sorveglianza o rinnovo.
In caso il cliente scelga di effettuare la verifica di migrazione separatamente dalle verifiche pianificate, verrà emessa un’offerta per l’esecuzione di una verifica straordinaria.

Per i clienti già certificati ISO 22000:2005, in caso di superamento della verifica di migrazione, verrà emesso un certificato ai sensi della norma ISO 22000:2018 che rispetti il ciclo di certificazione precedentemente avviato in conformità del precedente standard.
QS informerà i gentili clienti non appena avrà compiuto la migrazione dell’accreditamento in conformità alla norma ISO 22000:2018.


SOMMARIO SULLA VALIDITÀ DELLE CERTIFICAZIONI

MIGRAZIONE DELLE CERTIFICAZIONI ACCREDITATE DALLA ISO 22000:2005 ALLA ISO 22000:2018
NUOVE CERTIFICAZIONI E RINNOVI

Fino a 3 anni dalla pubblicazione della nuova ISO 22000:2018, saranno valide le nuove certificazioni e i rinnovi emessi a fronte di entrambe le edizioni della norma ISO 22000:2005 ed ISO 22000:2018.
La data di scadenza delle certificazioni ISO 22000:2005 emesse durante il periodo transitorio di 3 anni dovrà però corrispondere alla fine di tale periodo
(17 giugno 2020) anche se la scadenza effettiva sarà posteriore a tale data.

Attenzione: dal 18 giugno 2020 non sarà possibile emettere nuove certificazioni o rinnovi in conformità alla norma ISO 22000:2005

REVOCHE DELLE CERTIFICAZIONI
A 3 anni dalla pubblicazione della nuova ISO 22000:2018, cesseranno di valere, e saranno contestualmente revocate, le certificazioni rilasciate a fronte della ISO 22000:2005.


CONTATTATE I NOSTRI UFFICI PER QUALSIASI ULTERIORE INFORMAZIONE

Transizione alla nuova norma ISO 50001 edizione 2018

on . Postato in News

Lo sviluppo della ISO 50001:2018 ricalca il nuovo quadro di riferimento comune ISO per le norme relative ai sistemi di gestione, che comprende una struttura di alto livello (High Level Structure) unificata, nonché testi e terminologia comuni per assicurare allineamento e compatibilità di integrazione con altre norme ISO; con l’entrata in vigore della norma sono stati inseriti inoltre dei nuovi requisiti che potrebbero richiedere alcune modifiche del Sistema di Gestione dell’organizzazione. Sarà pertanto necessario verificare, tramite una verifica addizionale, le singole organizzazioni e le loro revisioni documentali volte all’adeguamento dei nuovi requisiti.

Al fine di adeguarsi alla transizione del nuovo standard, raccomandiamo all'organizzazione:
- (se applicabile) di risolvere eventuali rilievi / non conformità per la norma ISO 50000:2011 rilasciati durante la precedente verifica da QS o da altro OdC, per permettere la migrazione alla ISO 50001:2018
- di effettuare un’analisi della norma in questione per identificare le lacune organizzative rispetto ai nuovi requisiti.
- di sviluppare un piano di transizione per implementare i nuovi requisiti o applicare direttamente le modifiche al sistema.
- di acquisire consapevolezza della norma e formare tutte le parti che hanno impatto sull'efficacia del SGE.
- di stabilire un accordo con QS riguardo il piano di transizione per la certificazione in conformità col nuovo standard.
L'organizzazione può anche richiedere al nostro Organismo di effettuare un pre-audit al fine di valutare la corretta implementazione dei nuovi requisiti o individuare i punti da migliorare in relazione alla norma.

Il nuovo standard ISO 50001:2018 è stato pubblicato il 20 agosto 2018 e per l'entrata in vigore di tale norma, l‘IAF (International Accreditation Forum) ha stabilito un periodo transitorio di 3 anni dalla loro pubblicazione.
In base a tali documenti, le certificazioni rilasciate in conformità alla ISO 50001:2011, emesse dopo la pubblicazione dei nuovi standard, perderanno automaticamente la loro validità dopo tre anni a partire da tale data.

Questo significa che la validità di tali certificati terminerà sempre entro la data del 19 agosto 2021, a prescindere dall'effettiva data di rilascio della certificazione e relativa scadenza. L’attuazione della nuova norma e la relativa verifica dell’effettiva implementazione del sistema deve dunque essere eseguiti entro e non oltre 3 anni dopo la pubblicazione della norma.
QS, in attesa della comunicazione da parte dell’ente di accreditamento, stima di poter effettuare le verifiche ispettive in conformità con il nuovo standard a partire dal 2020.

Ai clienti già pronti a migrare la loro certificazione in conformità della nuova edizione, e che supereranno la verifica di transizione, verrà emesso inizialmente un certificato ISO 50001:2018 non accreditato, che verrà successivamente sostituito non appena QS avrà completato il procedimento di transizione di accreditamento alla nuova edizione 2018.
Invitiamo i nostri clienti, ad effettuare la verifica della transizione dal vecchio al nuovo sistema durante la verifica di ricertificazione o durante una sorveglianza annuale come da pianificazione.

In ogni caso, per la certificazione in conformità del nuovo standard, sarà necessaria la stipula di un nuovo contratto o l’aggiornamento del contratto in essere con il calcolo della durata audit del tempo di audit per la transizione, da sommare al tempo di audit già previsto per la sorveglianza o rinnovo. QS si impegna affinché la transizione avvenga in maniera lineare e senza intoppi; ed in particolare senza che la corretta validità dei certificati, venga modificata in difetto.

I mesi di effettiva validità decurtati verranno considerati nel momento dell’emissione del nuovo certificato ai sensi della norma ISO 50001:2018.

SOMMARIO SULLA VALIDITÀ DELLE CERTIFICAZIONI
TRANSIZIONE DELLE CERTIFICAZIONI ACCREDITATE DALLA ISO 50001:2011 ALLA ISO 50001:2018

Nuove certificazioni e rinnovi
Fino a 3 anni dalla pubblicazione della nuova edizione 2018, saranno valide le nuove certificazioni e i rinnovi emessi a fronte di entrambe le edizioni della norma ISO 50001, sia ed. 2011 che ed. 2018. La data di scadenza delle certificazioni ISO 50001:2011 emesse durante il periodo transitorio di 3 anni dovrà però corrispondere alla fine di tale periodo (19 Agosto 2018).

Attenzione: dal 21 agosto 2020 non sarà già più possibile emettere nuove certificazioni o rinnovi in conformità alla norma ISO 50001:2018

Revoche delle certificazioni
A 3 anni dalla pubblicazione della nuova edizione 2018 della ISO 50001 cesseranno di valere, e saranno contestualmente revocate, le certificazioni rilasciate a fronte della ISO 50001:2011.

CONTATTA I NOSTRI UFFICI PER QUALSIASI ULTERIORE INFORMAZIONE

Utilizziamo cookie tecnici, nostri e di terze parti, per migliorare la vostra esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito; continuando a navigare sul nostro sito senza modificare le impostazioni dei cookie, l’Utente ne accetta l’utilizzo da parte di QS QUALITY SERVICES LTD, in accordo alla nostra politica sui cookies.
Informativa Cookie e privacy Ok